maggio 2016 archive

Business intelligence: stiamo al passo con la tecnologia

Business intelligence

Conoscere la Business intelligence è fondamentale per fare ottimi affari!

Già nel 1958 uno studioso molto importante iniziò a parlare di Business intelligence e, da quel momento, nulla di è arrestato, dal momento che si è cominciato a trarre dell’argomento in maniera sempre più proficua e approfondita e le aziende che hanno comincio a interessarsi dei processi insiti in codesta tecnologia sono aumentate sempre di più.

La Business intelligence è funzionale alle piccole così come alle medie e grandi imprese, in quanto consente di ottenere un vantaggio, in termini di analisi dei dati, visualizzazione delle informazioni nascoste e di reportistica davvero eccezionale, e questo si traduce in un incredibile vantaggio di cui si può disporre in termini di concorrenza con le altre imprese.

Il cliente, la sua soddisfazione e la sua fidelizzazione sono fondamentali per un’impresa, in quanto solo grazie ai clienti riesce a continuare non solo a sopravvivere, nel complesso e concorrenziale mondo imprenditoriale, ma anche a migliorarsi sempre di più e a ingrandirsi, con un fatturato crescente mese dopo mese, anno dopo anno. Al fine di ottenere elevate prestazioni, che si traducono in una crescente soddisfazione da parte dei clienti, occorre dotarsi di strumenti all’avanguardia che consentono di ottenere prestazioni molto elevate, e per ottenere ciò è fondamentale, anzi addirittura indispensabile, iniziare ad avvicinarsi al mondo della Business intelligence, il quale è in continua crescita e che, secondo gli studiosi, rappresenterà un’importante frontiera in termini di tecnologia e conseguente aumento del fatturato per coloro che se ne dotare anno, di questo millennio.

Fino ad alcuni anni fa, o per meglio dire decenni, non si pensava molto alla tecnologia: si era sempre lavorato in una modalità, prevalentemente analogica, e non si pensava che occorresse cambiarla, poi però il progresso ha fatto capolino in modo sempre più insistente in tutte le realtà aziendali,e quindi si è reso necessario procedere con l’adeguarsi al nuovo mondo che cambia, pensa la possibilità, o per meglio dire il rischio, di essere tagliati fuori da una consistente fetta di mercato.

Gli esperti di Business intelligence sono al lavoro da molti anni, al fine di trovare soluzioni sempre più congeniali per raccogliere, analizzare e raggruppare dati e informazioni, e tra i principali strumenti più usati occorre ricordare l’OLAP, il data mining, il Balenced score card, il Data warehouse e il Gis, anche se ovviamente ne esistono molti altri molto funzionali, affidabili e efficienti.

Il processo di trasformazione dei dati raccolti in numerosi e nuova conoscenza è alla base della Business intelligence, e si prevede, nel futuro, una implementazione sempre maggiore di questo strumento, in quanto sempre più realtà la richiedono e occorre fornire loro quanto desiderano, in modo da adeguarsi in maniera sempre più cospicua e approfondita alle loro esigenze.

Il progresso non è destinato a esaurirsi, anzi, si prevede che i monitoraggi e la crescita della Business intelligence cresceranno in maniera molto importante nel prossimo futuro, pertanto occorre mantenersi sempre aggiornati e, se si desidera, si possono richiedere nozioni più specifiche e aggiornate alle società che si occupano proprio di fornire taluni strumenti e applicativi alle imprese.

Le attrezzature da bar a Torino migliori per il vostro locale

Attrezzature da bar a Torino

Quali sono le attrezzature da bar migliori a Torino di cui dotarsi?

Se non si ha mai lavorato in un bar prima d’ora, può risultare complesso acquistare delle attrezzature da bar che rispondano alle esigenze, sia le proprie (ovviamente), per facilitarsi e velocizzarsi il lavoro, sia quelle dei propri clienti. Immaginate di entrare in un ber, o in altro locale per al ristorazione collettiva: cosa vi viene in mente? Come sono disposte le attrezzature? Dove vi dirigete abitualmente e dove vi dirigereste se foste un’altra persona?

Un esperimento che potete fare è recarvi in un bar di fiducia e chiedere di poter stare qualche minuti seduti a un tavolino a osservare gli altri avventori: dove vanno principalmente? Dove si focalizza la loro attenzione?

Quasi sicuramente la maggior parte dei clienti si recherà immediatamente al bancone per chiedere un caffè: quindi appuntatevi che, tra le prime attrezzature da bar a Torino che dovete acquistare, dovrà figurare necessariamente un’ottima macchina per fare un caffè, o più di una qualora il locale fosse molto ampio e prevedeste un forte afflusso della clientela soprattutto nelle ore centrali della giornata, ovvero il primo mattino (tantissime persone scelgono di prendere un caffè al volo al bancone del bar prima di entrare in ufficio) e nell’ora di pranzo. Pensando a questi due momenti della giornata, cos’altro vi viene in mente? Che la maggior parte delle persone, oltre al caffè, rivolge particolare attenzione verso le brioches, di primo mattino, e verso i panini, all’ora di pranzo, quindi tra le attrezzature da bar di cui vi dovete dotare annotatevi di acquistare delle vetrinette capienti per l’esposizione delle brioches e prodotti di forno per al colazione, e di altre vetrinette per i panini, toast e piadine.

Se pensate di servire piatti freddi dotatevi anche di una vetrinetta per l’esposizione di piatti freddi già pronti o di contenitori con i vari ingredienti, che potrete riempire con quello che desiderate in modo che i clienti possano scegliere cosa preferiscono tra gli alimenti in esposizione, componendo così il proprio piatto. E’ molto importante che abbiate anche dei frigoriferi con le vetrinette trasparenti per l’esposizione di bevande rinfrescanti, apribili comodamente dai clienti, dal momento che, soprattutto d’estate, saranno in molti coloro che sceglieranno una bevanda rinfrescante al posto del tradizionale caffè.

Altre attrezzature da bar a Torino di cui occorre dotarsi, ovviamente, oltre alle sedie, tavoli, posate e quant’altro, riguarda le affettatrici, per tagliare i salumi e preparare così piatti e panini ai propri clienti, dei fornelli per riscaldare le vivande o delle pratiche e comode piastre elettriche, dei bollitori per fare i tè e, se si desidera aggiungere un tocco di particolarità e unicità, delle macchine per la produzione dei cubetti di ghiaccio.

Parlate con chi già gestisce un bar, in modo da farvi un’idea di quali sono le attrezzature da ber a Torino indispensabili e quelle che, invece, potranno essere acquistate in un secondo momento, e chiedete poi un consulto ai rivenditori autorizzati di tali prodotti per la ristorazione, i quali sono a conoscenza dei macchinari più richiesti dai gestori dei bar e, pertanto, potranno consigliarvi al meglio in merito.

 

Wision55: fare acquisti online è facile!

Wision55

Quali acquisti si possono fare su Wision55 e perchè conviene?

Wision 55 non è un marchio come tanti altri, si tratta di un grande network-franchising che permette a chiunque abbia una attività di vendere i propri prodotti o servizi utilizzando circuiti commerciali innovativi e soprattutto avendo a disposizione un portale di e-commerce personalizzabile con il proprio logo. Non solo, Wision 55 è molto di più in quanto si pone la mission di realizzare un progetto mirato esclusivamente per l’interesse dei consumatori che potranno non solo trovare prodotti e servizi di qualità, ma anche aumentare la propria disponibilità di spesa in modo anche notevole. Wision 55 si basa sull’iniziativa di un gruppo motivato di imprenditori che ha deciso di puntare proprio sulla condivisione delle proprie idee per realizzare un progetto di utilità sociale. A differenza di molte aziende infatti Wision 55 ha come esplicita aspirazione quello di superare l’individualismo e la mera ricerca del profitto in modo così da attivare un processo virtuoso in grado di migliorare la propria qualità della vita e quella della comunità.

Il principio infatti è esattamente quello di creare valore, e Wision 55 ha scelto di farlo permettendo ai consumatori di risparmiare senza per questo dover rinunciare alla qualità dei prodotti e soprattutto senza per questo veder diminuire la propria disponibilità di spesa. Anche associazioni e fondazioni sportive e culturali possono fare pieno affidamento su Wision 55 in quanto ha previsto un rivoluzionario meccanismo automatico pensato appositamente per appoggiare iniziative sociali. Per fare questo Wision 55 ha costruito una rete commerciale creata con criteri innovativi per fondere i concetti di network e di franchising a tutto vantaggio dei clienti. Il progetto vero e proprio è nato nel 2014 grazie alla decisione di 55 professionisti esperti in diversi settori di creare una grande comunità messa a disposizione dei consumatori. La community di Wision 55 infatti permette di accedere a un vero e proprio circuito di esercizi commerciali selezionati dove poter soddisfare il bisogno di qualsiasi bene o servizio senza problemi e in modo assolutamente rapido e sicuro. Per quanto riguarda poi le transazioni Wision 55 ha creato un sistema di cashback con cui accredita Wkey, la moneta complementare di W55, direttamente sul conto del cliente che potrà quindi utilizzare le Wkey come surrogato del denaro per effettuare acquisti presso tutti i partner affiliati a Wision 55. Infine impossibile non menzionare il sistema automatico di beneficienza messo a punto da Wision 55 che permette alla proprio Community di destinare il 2% del cashback di ogni iscritto in programmi sociali.

Non a caso peraltro, dato che uno degli obiettivi di Wision 55 al momento della sua nascita era proprio quello di sviluppare strategie di sostegno efficaci per raggiungere i più vulnerabili e sensibilizzare i clienti e la comunità nel rispetto dell’ambiente. Sarà possibile per chiunque e in qualsiasi momento verificare la lista delle istituzioni e dei programmi sociali che sono sostenuti da Wision 55 accedendo alla sezione HOPEprogram disponibile sul sito web ufficiale. Ecco perché sono sempre di più quelli che si avvicinano a Wision 55, un portale innovativo che fornisce una vetrina per i fornitori di servizi e prodotti che possono, in questo modo, trarre giovamento nel proprio business e nel contempo permettere ai clienti di risparmiare. Iscriversi a Wision 55 è peraltro assolutamente gratuito, di conseguenza vale davvero la pena dare un’occhiata anche solo per scoprire tutte le potenzialità messe a disposizione.

 

Cos’è la miopia degenerativa e come curarla?

Miopia degenerativa

Si può guarire dalla miopia degenerativa? la risposta è sì!

La miopia è una vera e propria malattia dell’occhio che colpisce ogni anno milioni di persone in tutto il mondo. Per far capire le proporzioni del fenomeno solo in Italia almeno 12 milioni di persone ne sono afflitte, e il numero sembra essere in costante e progressivo aumento. Si tratta di una patologia che colpisce il bulbo oculare creando una distanza tra retina, cristallino e cornea che porta a un progressivo peggioramento della vista. I casi più gravi di miopia degenerativa, anche chiamata miopia patologica, si possono presentare con vari livelli di intensità. Solitamente la miopia degenerativa è così considerata quando supera le -6 diottrie, ma può progredire fino a tarda età arrivando in certi casi anche a 30-40 diottrie. Purtroppo le cause della miopia degenerativa sono di natura genetica, ciò implica che chi ne soffre ha nel suo DNA il gene che provoca l’allungamento del bulbo oculare, provocando così il deficit alla vista.

Tra i sintomi più importanti della miopia vi è il caratteristico offuscamento della vista da lontano soprattutto nel periodo dell’adolescenza mentre tra i 25 e i 30 anni tende a stabilizzarsi. Quando il bulbo oculare tende ad allungarsi anche dopo tale soglia raggiunge solitamente una lunghezza non più compatibile con l’integrità delle strutture anatomiche dell’occhio, e questo può portare a lesioni degenerative e quindi alla miopia degenerativa. A sua volta la miopia degenerativa può comportare l’insorgere di nuove patologie oculari come uno stafiloma miopico o una atrofia corio-retinica. Nei casi più gravi peraltro la miopia degenerativa può anche portare all’insorgenza di una maculopatia miopica essudativa che va ad interessare la macula danneggiando fortemente la vista. Per capire se si è affetti da miopia è necessario effettuare una serie di esami come quello optometrico dopodichè spetterà all’oculista suggerire il modo opportuno di correggere la patologia. Solitamente si ricorre all’uso di occhiali o lenti a contatto, ma ultimamente sta diventando sempre più frequente il ricorso all’intervento chirurgico con la tecnologia laser. La tecnica dei due cristallini, anche nota come del cristallino fachico, consiste nell’inserire nell’occhio del paziente un cristallino artificiale ma senza asportare il cristallino naturale. Uno degli aspetti positivi più importanti di questo genere di intervento chirurgico è che la correzione effettuata non è regressiva, il che rende la tecnica dei due cristallini migliore di quella con il laser in casi di miopia degenerativa in quanto il materiale utilizzato per la lente impiantata è inalterabile nel tempo. Chiaramente spetterà solo al medico oculista esperto suggerire la tecnica che ritiene idonea per il problema di ogni paziente, e tale scelta verrà operata sulla base di diversi fattori che vanno dalla salute generale dell’occhio e dall’età del paziente fino all’esperienza del singolo chirurgo e alle strumentazioni disponibili.

La miopia degenerativa si può operare, e la persona affetta dal disturbo può ricominciare a condurre una vita normale, senza più l’obbligo di indossare occhiali e lenti a contatto per poter mettere a fuoco le immagini. Occorre tuttavia segnalare che, benché si possa guarire dalla miopia, il difetto retinico persisterà, pertanto è indispensabile che il paziente si sottoponga a periodici controlli presso le migliori cliniche specializzate in oftalmologia, in modo da consentire ai professionisti di tenere costantemente monitorate le condizioni in cui versa la retina e intervenire così tempestivamente in caso di peggioramenti della situazione oculare. 

Il software gestionale PMI: un passo in avanti

Software gestionale PMI

Perchè dotarsi di un software gestionale PMI?

Portare avanti la propria piccola o media azienda nei tempi della concorrenza globalizzata e della diffusione capillare di internet non è certo cosa semplice. Per gestire la complessità in modo strutturato e utile molte piccole e medie aziende sono sempre più costrette ad affidarsi a un software gestionale PMI in grado di automatizzare tutta una serie di aree strategiche del business e non solo. La semplificazione aziendale è infatti una priorità nel mondo del business, e soprattutto per le piccole e medie aziende in crescita che hanno bisogno sempre di strumenti aggiornati per gestire la crescente complessità delle proprie operazioni. Proprio per questo motivo occorre dotarsi di un software gestionale PMI in grado di fornire delle soluzioni reali ai problemi quotidiani che possono ostacolare l’efficienza del processo produttivo e inibire in qualche modo la crescita. A differenza che nel passato aziende anche molto piccole utilizzando internet possono provare a vendere i loro prodotti in tutto il mondo e non più solo a livello locale, ma questo ovviamente ha portato a una netta complicazione di tutta una serie di problematiche come la logistica, la conversione delle valute, la tassazione, i regolamenti sulla manodopera o molto altro.

Si tratta di criticità che possono portare via tempo e denaro ma che con l’ausilio di un software gestionale PMI possono essere superate in tempi ragionevoli grazie a una elaborazione sicura ed efficace dei dati che vengono raccolti quotidianamente. Grazie all’elaborazione di questi dati un buon software gestionale per PMI fornisce delle risposte adeguate in tempo reale ai problemi quotidiani, garantendo la semplificazione della complessità e quindi assicurando la crescita dell’azienda stessa. Secondo molti esperti infatti il vero nodo che le piccole e medie aziende devono sciogliere se vogliono essere competitive sul mercato è proprio quello della complessità. Proprio per questo un software gestionale PMI rappresenta l’unica soluzione realmente disponibile a tutta una serie di problemi che rischiano di travolgere le piccole e medie aziende, ancor più che a livello globale si assiste a un intensificarsi dei propri regolamenti e quindi a un aumentare progressivo della complessità. La semplificazione di sistemi complessi è dunque quello che fa la differenza nel determinare la crescita aziendale, divenuta una sorta di conditio sine qua non per la sopravvivenza dato che bisogna reggere la concorrenza sempre più agguerrita delle grandi catene.

Man mano che una azienda si allarga, sostanzialmente, incontra difficoltà e complessità sempre crescenti come resoconti delle imposte differenziati e legislazioni differenti a seconda degli stati. A quel punto dovrà munirsi di maggiori strumenti, magari aumentando il personale, ed ecco che aumenteranno anche le complessità sulla gestione del personale col rischio di ingolfare l’azienda. Una possibile soluzione per uscire da quello che si configura come un vero e proprio circolo vizioso è proprio quella di affidarsi a un buon software gestionale per PMI in modo così da adeguare il proprio business alla complessità del mondo. Ogni volta infatti che si decide di mettere carne al fuoco aumentano anche le complessità da sbrogliare, ecco perché la necessità di semplificare può essere considerata come uno degli obiettivi principali di qualsiasi piccola o media azienda che voglia continuare a crescere senza per questo snaturarsi.