Occhiali presbiopia | perché sceglierli all’intervento

Tutte le informazioni sugli occhiali da presbiopia e come richiederli

Farsi prescrivere un paio di occhiali da riposo è semplice, così come anche da vista, dal momento che tantissime persone sono affetta da problemi di varia natura, che possono andare dalla miopia all’ipermetropia, ma un discorso diverso va effettuato per i disturbi che si presentano con l’avanzare dell’età. Gli occhiali presbiopia sono ideali per chi ha più di 40 anni e ha dei problemi, più o meno forti, relativi alla messa a fuoco di oggetti, persone e scritte poste vicine rispetto a sé.

Mentre la persona che soffre di presbiopia non ha alcun disagio a osservare ciò che è posto distante, un discorso diverso merita invece la messa a fuoco di oggetti posti vicini, la grande difficoltà nella lettura di un libro e nell’osservare visi di persone e cogliere dei dettagli. Gli occhiali presbiopia vengono prescritti dal proprio oculista dopo un’accurata visita e dopo aver ascoltato l’anamnesi del paziente. Solitamente, dal momento che tale disturbo si inizia ad avvertire dopo i 40 anni di età, a partire da questo momento le visite dovrebbero intensificarsi un po’ e q, qualora si avvertisse qualunque disturbo, come ad esempio una progressiva difficoltà a mettere a fuoco ciò che è posto vicino a sé o nella semplice lettura di un libro, ci si dovrà recare il prima possibile dal proprio oculista, in modo che quest’ultimo possa verificare se si tratta effettivamente di presbiopia e, in caso di esito positivo, possa prescrivere le lenti migliori da inserire sulla montatura degli occhiali per presbiopia. Quest’ultima, ovvero la montatura, ovviamente può essere scelta in base ai propri gusti e alle proprie preferenze, mentre per ovvie ragioni le lenti, il loro spessore e la loro gradazione devono essere scelte dall’oculista in base alla gravità del disturbo.

La presbiopia, se non tenuta costantemente sotto controllo e se si affatica la vista dimenticandosi gli occhiali presbiopia, potrebbe peggiorare, e quindi si dovranno cambiare le lenti al fine di riuscire a supportare sempre di più la visione senza sovraffaticare il nervo ottimo e senza che la persona abbia difficoltà a mettere a fuoco oggetti e scritte poste vicine. Nel caso in cui proprio non si volessero indossare gli occhiali si può optare per l’intervento chirurgico, il quale prevede l’utilizzo del laser a eccimeri, ma si tratta di una procedura lunga e comunque di certo più costosa, infatti molti scelgono di optare per l’utilizzo degli occhiali.

Qualora la persona che necessita degli occhiali presbiopia avesse anche altri disturbi della vista, quali miopia o astigmatismo, si dovrà cercare la soluzione migliore, per quanto concerne le lenti, al fine di consentirle di vedere bene senza, tuttavia, dover cambiare continuamente occhiali quando deve vedere da vicino o piuttosto da lontano.

Per sottoporsi a una visita specialistica ci si può recare dal proprio oculista di fiducia o, in alternativa, in una delle molte cliniche specializzate in oculistica e chirurgia oftalmica presenti in Italia e chiedere un consulto con un oculista o chirurgo refrattivo specializzato in problematiche quali la presbiopia. In tal modo si potrà capire se la scelta di optare per gli occhiali presbiopia è effettivamente la migliore per sé.

 

5 Comments on Occhiali presbiopia | perché sceglierli all’intervento

  1. Cristiano
    luglio 18, 2016 at 2:09 pm

    Chissà come mai quando sei giovane pensi di essere talmenete forte che i problemi capitino solo agli altri. Quando invece cresci scopri di essere un comune mortale, e così vieni colpito da problemi come la presbiopia e capisci di stare invecchiando! 🙂

    Rispondi
  2. Luca
    luglio 18, 2016 at 2:10 pm

    Ho sempre avuto paura dell’intervento chirurgico, quindi se mai mi verrà diagnosticata la prebsiopia sicuramente opterò per indossare gli occhiali.

    Rispondi
  3. Jenny
    luglio 18, 2016 at 2:10 pm

    Interessante articolo, tratta un problema comune in modo facile e comprensibile. Chiunque l’abbia scritto si vede che conosceva bene l’argomento!

    Rispondi
  4. Fabio
    luglio 28, 2016 at 2:09 pm

    Speravo di scamparmela ma invece la presbiopia mi ha raggiunto. Sono non troppo vecchio, ho appena compiuto 42 anni, e invece evidentemnete tutti noi uomini della famiglia siamo colpiti da questo problema.

    Rispondi
  5. Ugo
    luglio 28, 2016 at 2:10 pm

    Il mio oculista eme li ha prescritti appena qualche giorno fa questi occhiali, ma devo ancora decidermi a ordinarli. Devo farmi venire la voglia, perchè mi sa di una rpova che sto invecchiando!

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *